Crescenzo Mazza

Generale

Nacque il 7 agosto 1870. Suo padre fu Onofrio, sua madre Eugenia Malenotti, Toscana di Vicchio del Mugello, da giovane patriota partecipò con i volontari della sua regione alla seconda Guerra di Indipendenza e combattè nella battaglia di San Martino del 24 giugno 1859, rimanendo ferita ad un braccio fu poi maestra elementare. Il giovane, dopo la scuola Allievi Macchinisti della Regia Marina, frequentò col grado di sottotenente il corso complementare presso l’Accademia Navale di Livorno. Dopodiché nel 1909 fu tenente macchinista e da allora percorse tutti i gradi della carriera fino a conseguire nel 1925 i massimi di Generale macchinista (soppiantata la vela dalla propulsione ad elica, fu il primo nella storia della Marina Militare Italiana) e di Vice Ispettore Generale per la Direzione delle Macchine. Con lui da quel Genio Navale Macchinisti. Prestò servizio nel Ministero della R. Marina a Roma, nell’Arsenale di Taranto, nel Presidio de La Spezia e su navi e torpediniere militari; ricevette medaglie commemorative per le Campagne Militari in Cina (1903), per la Guerra Italo-Turca (1911-12), per l’Africa (1914), per la Prima Guerra Mondiale (1915-18), la Croce al Merito di Guerra (1918); fu Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia (1914), Cavaliere dell’Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro (1917), Grande Ufficiale della Corona d’Italia. Dopo 40 anni di servizio, morì a Napoli il 2 luglio 1933 ed ebbe solenni esequie di Stato a Torre del Greco con la partecipazione di alti ufficiali della Marina Militare.

Ciro Di Cristo

Guida Storico-Artistica

di Torre del Greco

Ed. aggiornata al 2008